Skip to content

Centrale di Caoria

AttivitàProduzione idroelettrica › Centrale di Caoria

La centrale idroelettrica di Caoria è entrata in servizio nel 1947 ed è ubicata nel comune di Canal San Bovo, in provincia di Trento. È una centrale a serbatoio, alimentata dall’invaso di Forte Buso.
Attinge l’acqua per il suo funzionamento dal torrente Travignolo e dai suoi tributari Fiampellan, Canvere, Vallaccia, Valon, Valonat, Laste, Cece, Valmaggiore e Ceremana che viene convogliata lungo una galleria di valico in pressione avente lunghezza di 11.100 m, sezione di 3,80 m² e portata max di 9mc/s alla quale poi confluiscono anche le captazioni sui rivi Val Sorda, Val Zanca, Miesnotta e Stuat.

La galleria è collegata alla centrale con una condotta forzata metallica lunga 930 m circa, con diametro variabile da 2,16 ad 1,00 m.

Il salto lordo d’acqua complessivo è di 551 metri.

Nella centrale sono installati tre gruppi costituiti rispettivamente da:

  • una turbina Pelton ad asse orizzontale, ad un getto da 12.660 kW; 375 g/m', marca D.P.E.W.;
  • un alternatore trifase con potenza di 14.000 kVA e tensione di uscita 9 kV, marca T.I.B.B.;
  • un trasformatore trifase da 16.000 kVA, rapporto 9/130 kV raffreddamento ONAN, marca T.I.B.B..

Complessivamente l’impianto sviluppa una potenza efficiente di 39 MW ed una producibilità media annua di ca. 150 GWh.